Come riciclare pezzi d’antichità e i loro itinerari nella “Città Eterna”: I leoni egizi della Fontana di Mosé


“Leoni egizi”

I leoni originali, due di por do e due di marmo chiaro – recanti l’iscrizione del faraone Nectanebo I – provenivano dal Pantheon, dove furono ritrovati, insieme con altre ornamentazioni, negli scavi condotti durante il ponti cato di papa Eugenio IV (1431-1439), e dall’ingresso centrale della basilica di San Giovanni in Laterano, dove sostenevano le colonne a anco della porta. Trasferiti nei Musei Vaticani sotto papa Gregorio XVI (1831-1846) per sottrarli a possibili danneggiamenti, furono sostituiti da copie eseguite dallo scultore Adamo Tadolini.